Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Vetro: modellato dal fuoco

Il vetro esiste da millenni, ma sorprende sempre. Il materiale versatile è importante per la tecnologia e la medicina, anche per i cosmetici.

Ma soprattutto: per l'architettura e la nostra vita quotidiana.

Diamo un'occhiata in profondità nel bicchiere, preferibilmente in una sfera di cristallo, il tradizionale sostegno per uno sguardo al futuro: mostra che il potenziale del materiale brillante è lungi dall'essere esaurito e che il vetro può ancora evocare ogni sorta di cose. Presto stringeremo le labbra, lo applicheremo come polvere, rossetto, ombretto e smalto e impasteremo un balsamo vetroso sui capelli. Bufala? Niente affatto. Gli scienziati confermano che il vetro smerigliato alla polvere più fine costituirà la base delicata per la pelle di molti prodotti cosmetici. È costituito principalmente da silicio, calcio, sodio e fosforo - elementi che si verificano anche nell'organismo umano e hanno un effetto antibatterico. Per inciso, il vetro si sta già mettendo sotto la nostra pelle: gli ortodontisti usano il vetro in polvere come sostituto dell'osso. "Ho sempre pensato che ci fossero cose più importanti dell'oro, il vetro, ad esempio, lo trovo più utile", ha scritto lo scrittore Theodor Fontane e probabilmente ha pensato a stoviglie, orologio da tasca e lampadina. Oggi i ricercatori usano specchi telescopici giganti per osservare lo spazio e persino nel vetro in miniatura ci aprono nuovi mondi: sotto forma di piccoli cristalli in formato nano.

Le facciate di vetro possono sfidare i terremoti

Anche il secondo edificio più alto del mondo, il Taipei Financial Center di 508 metri, è rivestito con 120.000 metri quadrati di vetro, proveniente dalla Germania. La facciata apparentemente fragile sfida circa 200 terremoti all'anno e i tifoni, che spesso attraversano la capitale di Taiwan. Il vetro ha molte facce ed è sotto ogni aspetto un materiale di superlativi. Pezzi antichi come flauti champagne francesi o lampadari di cristallo di Boemia sono ricercati e molti collezionisti valgono una piccola fortuna. Il sassofono più costoso al mondo è realizzato in vetro e dovrebbe costare circa 40.000 euro. E persino le bottiglie di vino stappate e i vasetti di marmellata scartati a volte diventano oggetti di design ricercati: l'artista del vetro di Amburgo Sybille Homann, ad esempio, trasforma il vetro ordinario in armadi, luci e caraffe fantasiosi.

Lightning ha creato il primo vetro al quarzo

Il primo bicchiere offrì natura: eruzioni vulcaniche lasciate dopo che la lava si era raffreddata, il vetro di roccia di Obsidian. Anche il meteorite impatta sulle rocce fuse e le ha trasformate in corpi di vetro. I temporali erano anche tra i primi produttori di vetro: un fulmine colpì la terra ricca di sabbia, si formò il vetro al quarzo. La gente del Neolitico ha fatto di questa freccia di vetro naturale e punte di lancia. I primi vetrai vivevano nella regione egiziano-siriana, intorno al 1600 a.C. Chr. Si formarono vasi cavi a pareti spesse. Con l'invenzione della pipa del vetraio, pochi secoli dopo, arrivano molti più prodotti in filigrana. I soffiatori di vetro sperimentarono stampi ad iniezione in legno e presto furono in grado di produrre vetro piano sotto forma di lumache. Dall'anno 640 a.C. Esiste una ricetta per la produzione di vetri per finestre: gli antichi romani vi si stabilirono. Più grande divenne l'Impero Romano, più arte e commercio del vetro si diffondevano; e anche nelle aree romane d'Europa furono fondate le prime vetrerie. Più di 2600 anni è la ricetta più antica conosciuta per servire il vetro fuso. Una tavoletta di argilla della biblioteca del re assiro Ashurbanipal spiega come farlo: "Prendi 60 pezzi di sabbia, 180 pezzi di cenere (carbonato di sodio) e 5 pezzi di gesso (carbonato di magnesio), scalda il tutto e otterrai del vetro".

Con il respiro, il vetro è ancora fatto oggi

In linea di principio, i vetrai si attengono a questo fino ad oggi. Tuttavia, nel tempo hanno perfezionato la ricetta in modi diversi e ognuno ha mantenuto il suo segreto. Il primo passo è pesare la sabbia di quarzo delle materie prime, la soda (carbonato di sodio) e la calce (carbonato di calcio). A seconda del tipo di vetro, la miscela viene miscelata singolarmente, la miscela viene posta in vasche di argilla e fusa in forno a 1200-1400 gradi Celsius. Senza fiato, il soffiatore di vetro ha ancora bisogno della pipa, una pipa con un bocchino lungo fino a 1, 60 metri. Rimuove il vetro viscoso, il fuso, dal forno. Forma la massa soffiando attraverso il tubo e trasformandolo contemporaneamente in uno stampo di legno. Con piastre di metallo, le stringe quando progetta forme piatte. Con le pinze tira il vetro in lunghezza, spinge gli ornamenti. Le forbici tagliano le parti di vetro e tagliano gli oggetti dal fischio per raffreddarli. Ecco quanti artisti del vetro lavorano oggi. In sostanza, tuttavia, la produzione di vetro è stata a lungo meccanizzata: oltre 100 anni fa è stata lanciata la prima macchina per vetro cavo completamente automatica, producendo nove bottiglie al minuto. Il fenomeno secondo cui gli ingredienti realmente "sporchi" di quarzo sabbia, soda e calce forniscono un materiale trasparente dopo il raffreddamento della massa ispira le persone fino ad oggi. Ma il vetro diventa cristallino solo se la sabbia utilizzata non contiene alcun metallo. Gli antichi egizi lo sapevano già; hanno colorato il vetro aggiungendo rame o manganese. I moderni vetrai realizzano una varietà quasi infinita di colori. Contribuiscono ossidi di metallo all'argento e all'oro. Ad esempio, il cobalto sembra blu, rame verde smeraldo, ferro diventa verde, giallo cromo. L'oro in combinazione con il rame diventa rosso, viola al manganese.

Il cristallo al piombo convince con la sua brillantezza e il suo suono meraviglioso. Durante la produzione, l'ossido di calcio è sostituito dall'ossido di piombo. Tumbler lucido, caraffe o imitazioni di pietre preziose sono ancora oggi fatti manualmente nella Foresta Boema.

Jenaer Glas ( vetro borosilicato) è un "aiuto domestico" estremamente resistente al calore: può sopportare bruschi sbalzi di temperatura tra acqua calda e fredda senza scoppiare.

Il cristallo si riferisce al vetro incolore di alta qualità; il suo nome deriva dal cristallo di rocca. Oggi, il cristallo semplice e senza piombo di un bellissimo splendore viene creato sostituendo parzialmente l'ossido di sodio con ossido di potassio.

Lithyalinglas è un vetro in pietra molto raro che ricorda le pietre preziose.

I millefioriglas sono noti, ad esempio, sotto forma di pesi di carta: fili di vetro colorati vengono fusi insieme, quindi sciolti come un fascio in una massa di vetro incolore.

Il vetro di Murano è stato realizzato dal 1291, quando le famose vetrerie di Venezia furono spostate a causa di un incendio sull'isola di Murano. L'arte del vetro veneziano, allora influenzata dalle tecniche di fabbricazione orientali, era ed è considerata di altissima qualità.

Il bicchiere di latte appare bianco nuvoloso; Perché fatto con farina di ossa, è anche chiamato vetro per gambe. Il vetro smerigliato fu particolarmente in voga tra il 1750 e il 1800 perché era come la porcellana.

Il vetro normale ( vetro soda-lime) è il tipo più importante di vetro. Bicchieri, bottiglie, imballaggi per alimenti e vetro piano per specchi e finestre sono fatti di esso.

Il vetro opale luccica come l'opale, è semitrasparente con farina di ossa o corno di cervo, è adatto per i paralumi.

Il vetro pressato fu inventato intorno al 1825 ed era conveniente rispetto al vetro soffiato a mano. La massa di vetro viene pressata con timbri in uno stampo.

Il vetro della foresta deve il suo colore verdastro all'ossido di ferro. Per paura del fuoco, la produzione di vetro nel XV secolo fu spostata dalle città in cui crescevano le enormi quantità di legna per il fuoco e l'estrazione della cenere: nuove foreste furono create nelle foreste.

1. Cristallo, nobile e finemente macinato, si deve necessariamente sciacquare a mano! Il calore e il detergente dissolvono il potassio dalla superficie e causano la temuta corrosione che rende il vetro lattiginoso e torbido.

2. I vetri in cristallo al piombo non disturbano il risciacquo della macchina, ma tendono anche a corrodersi, soprattutto se macinati. Pulire anche a mano il cristallo al piombo.

3. Il vetro pressato è considerato semplice, ma di solito è abbastanza stabile per il programma di lavaggio, poiché la sua superficie è indurita durante il processo di pressatura.

4. Il vetro moderno di alta qualità contiene additivi speciali ed è appositamente indurito, quindi anche lavabile in lavastoviglie e resistente alla rottura.

5. Molte macchine sono dotate di un programma di pulizia del vetro che risciacqua delicatamente con un massimo di 55 gradi di acqua calda.

6. Se si asciugano bicchieri di vino e champagne, non si deve lottare con il panno, quindi nella direzione opposta strofinare attorno al calice e al piede, altrimenti il ​​vetro si rompe facilmente.

7. Come il vetro cieco diventa di nuovo chiaro? Questi depositi microscopicamente fini possono essere rimossi con un po 'di spirito ammoniacale: indossare un panno umido e strofinare delicatamente i vetri opachi. La superficie scompare, la superficie del vetro brilla come nuova. Puoi anche usare ammoniaca o polvere di acido citrico al posto del normale detergente nella macchina per risciacquare nuovamente i bicchieri. A volte solo diversi risciacqui portano al successo.

Top