Raccomandato, 2020

Scelta Del Redattore

Gefakter Facebook Post: la dichiarazione sul copyright è inutile

Totalmente inutile: la dichiarazione sul copyright, che è attualmente condivisa su Facebook, non avvantaggia gli utenti.
Foto: iStock

Su Facebook è in circolazione una dichiarazione falsa e inutile

Per diversi giorni, una dichiarazione è pubblicata su Facebook, che dovrebbe proteggere il copyright degli utenti. Ma attenzione: questo è un falso!

"In risposta alle nuove linee guida di Facebook, dichiaro che il mio copyright si applica a tutte le mie informazioni personali, illustrazioni, fumetti, dipinti, foto e video professionali, ecc. (A seguito della Convenzione di Berna). Per l'uso commerciale degli elementi di cui sopra, è richiesta la mia approvazione scritta! "

Gli utenti condividono già questa dichiarazione sul copyright e la pubblicano sulla propria pagina Facebook. Cosa ti aspetti da questo? Vogliono proteggersi dalla diffusione dei loro dati senza essere citati come autori.

Anche se la dichiarazione sembrava abbastanza ufficiale e sembrava legittima, dobbiamo deludere tutti gli utenti di Facebook. La dichiarazione sulla protezione del copyright è falsa e completamente inutile.

Ad esempio, non esiste una Convenzione di Berna come menzionato nel testo sopra. Ancora più importante, chiunque si iscriva a Facebook garantisce al social network il diritto di condividere i dati pubblicati. Tuttavia, il copyright non viene trasferito. Facebook non possiede i dati.

Brad Shear, avvocato e blogger, spiega chiaramente in un'intervista con abc Notizie: Chiunque si iscriva a Facebook concede alla rete una licenza mondiale "non esclusiva, trasferibile, gratuita, per l'utilizzo di qualsiasi contenuto pubblicato dall'utente. Pubblicare dichiarazioni sul copyright non ha senso "poiché sono già protette".

Ti consigliamo quindi di ignorare la spiegazione e di non tenerla. Ha senso, tuttavia, pensare sempre attentamente a ciò che dovrebbe davvero essere pubblicato su Facebook. Potrebbe presto aiutare una nuova funzionalità che dovrebbe impedire agli utenti di pubblicare foto imbarazzanti su Facebook.

Top